Le fattorie didattiche in Europa

Le fattorie didattiche in Europa
informazioni

Le fattorie didattiche
in Europa sono molto diffuse
e ben organizzate. Ti sveliamo quante sono, dove sono e un pò di storia sulla loro crescita e sulle attività che propongono.

In Europa le fattorie didattiche sono costantemente in crescita.

IL CASO FRANCESE

In Francia si registra una costante diffusione di fattorie Didattiche, attualmente sono circa 1300 organizzate in 18 reti regionali. Se in Italia le prime reti di Fattorie Didattiche fioriscono dal 1997, in Francia è presente dal 1985 il GIFAE', Gruppo internazionale Fattorie d'Animazione e Didattiche, che riunisce sia city farms (50) che fattorie didattiche (150).

In Francia sono attive diverse reti di Fattorie Didattiche: le Fattorie pedagogiche, Benvenuti in fattoria, Vacanze in fattoria, Fattorie scoperta, Accoglienza agricola, Scoperta della fattoria, Fattoria-scuola, Il cammino delle fattorie.

Nel 1992 è stata istituita una commissione nazionale per lo sviluppo delle fattorie didattiche, ne fanno parte i Ministeri dell'Agricoltura, dell'Ambiente, dei Giovani, dello Sport, e il Ministero dell'Educazione Nazionale. Negli ultimi anni è nato inoltre un coordinamento nazionale a Rambouillet, presso la Bergerie Nationale.

Cosa fa la commissione? Elabora e diffonde documenti d'informazione, organizza incontri regionali, propone una lista di raccomandazioni sulla pedagogia in fattoria. Nella "Guida" si trovano le indicazioni per la preparazione della visita nella Fattoria Didattica, la sicurezza nelle fattorie didattiche, per come devono essere arredati i locali di accoglienza del pubblico, sui macchinari e installazioni agricole, sull'allevamento, sulla ristorazione collettiva, sulla degustazione dei prodotti e sulle assicurazioni.

LA FATTORIA DIDATTICA IN GRAN BRETAGNA

La Gran Bretagna è la patria della Federation of City Farms and Community Gardens, nata per supportare, rappresentare e promuovere le aziende agricole gestite dalla comunità in tutto il Regno Unito. Coinvolte nella federazione 200 aziende della città, quasi 1.000 comunità-giardini, 550 persone e migliaia di volontari.

Le fattorie didattiche in GB: 3 milioni di visitatori e un fatturato annuo stimato pari a 40 milioni di sterline. Istituiti e gestiti da persone del posto, questi gruppi godono del sostegno dei dipartimenti del governo, delle organizzazioni di sviluppo regionale e delle autorità locali. Di solito vengono fondati in risposta a una mancanza di accesso a spazi verdi, combinata al desiderio di incoraggiare le relazioni della comunità e di favorire una nuova consapevolezza sui temi relativi ad agricoltura e giardinaggio e per ciò si sviluppano principalmente in aree urbane, ciascuno con caratteristiche diverse a seconda dell'area in cui si trovano e in risposta ai bisogni della comunità locale.

Tra le molte attività organizzate dalle City Farms e i Community Gardens ci sono corsi di formazione, visite di scolaresche, ippoterapia e orto-terapia, coltivazioni di ortaggi, compostaggio e riciclo di rifiuti, attività ludiche e sportive, centri estivi e dopo scuola.
Le City Farms valorizzano, sia dal punto di vista economico, che sociale, le aree in cui sono situate, in quanto permettono la coesistenza di persone di differenti età, professionalità e culture e favoriscono la coesione e lo sviluppo della comunità.